Rimedi naturali contro il raffreddore

Il raffreddore è un’infiammazione acuta o cronica delle membrane delle mucose nasali, da cui possono essere affetti adulti e bambini, soprattutto a causa di forti sbalzi di temperatura.

Il 90% dei raffreddori è di origine virale, dove i virus si trasmettono soprattutto in ambienti affollati attraverso contatti, starnuti o tosse; solo in pochi casi gli agenti irritanti possono essere motivo di  scatenamento.

I principali fattori che predispongono il soggetto sono: il freddo umido, l’affaticamento, la convalescenza, una dieta non corretta e fattori locali a livello della mucosa nasale come la riduzione del muco (che ha un alto potere difensivo) o l’irritazione della mucosa.

Dopo un’incubazione di 1-3 giorni, in cui si manifestano bruciore, starnuti e lacrimazione, si passa allo stato caratterizzato da muco più denso con secrezione.

Consigli alimentari e di integrazione nutrizionale

Nel caso di infezioni respiratorie croniche e ricorrenti occorre considerare di ridurre il consumo di zuccheri eccessivo, in quanto gli zuccheri riducono l’efficacia del sistema immunitario, e bisogna evitare l’eccessivo uso di alcool, che affatica i sistemi di reazione e di disintossicazione dell’organismo.

E’ anche utile ridurre il più possibile lo stress del corpo e quello psicologico, magari facendo passeggiate all’aria aperta, esercizi di respirazione e dedicarsi un piccolo spazio per le cose che ci fanno stare bene almeno una volta al giorno.

Bisogna migliorare l’alimentazione per evitare eventuali deficienze nutrizionali come di Vit. A, B12, C, rame, acido folico, zinco, etc.

Inoltre si deve fare attenzione alla presenza di allergie e intolleranze alimentari, ai trattamenti antibiotici eccessivi, e all’utilizzo di farmaci che modificano lo status immunitario come analgesici e cortisonici.

Bisogna fare attenzione anche alle condizioni generali del sistema respiratorio, cercando di mantenere le fosse nasali pulite con l’utilizzo di lavaggi nasali, specialmente nei bambini.

Tra i fattori di rischio è presente anche la deficienza di ormoni sessuali, la vita sedentaria e la mancanza di esercizio.

Può essere utile assumere integratori per la completezza dei rimedi nutrizionali e fitoterapici, e prodotti per stimolare il sistema immunitario.

I rimedi della nonna per i malanni

  • Per aiutare il corpo a trattenere il suo calore indossare cotone o seta a contatto con la pelle e poi sopra la lana
  • Privilegiare tessuti non aderenti per favorire una migliore circolazione del sangue
  • Proteggere le parti più esposte al freddo.
  • Seguire una dieta ricca di frutta e verdura ed assumere alimenti o integratori a base di vitamina C, meglio se di origine naturale.
  • Concedersi bagni caldi e rilassanti, magari con oli essenziali. Tra gli Oli Essenziali che possono essere utilizzati ci sono: il Mirto, il Tea tree oil, la Menta, l’Eucalipto, il Pino, la Lavanda, il Rosmarino, l’Origano, il Ginepro, il Limone.
  • Usare oli balsamici ed antisettici per umidificare l’ambiente.
  • In casa Mantenere una temperatura costante non superiore a 20° e cambiare spesso aria.
  • Concedere al corpo la giusta dose di riposo per rafforzare le difese immunitarie dell’organismo.

10 rimedi naturali per il raffreddore.

1) Tisana allo zenzero

La tisana allo zenzero aiuta ad alleviare la congestione nasale, riduce l’infiammazione delle mucose e aiuta a liberare le cavità nasali. Non solo bere la tisana, ma anche respirare i vapori che sprigiona può essere utile. Serviranno 1 litro d’acqua da portare ad ebollizione, 6 cucchiai di zenzero fresco grattugiato, 1 pizzico di cannella, qualche goccia di succo di limone.

2) Suffumigi agli oli essenziali

I suffumigi sono un rimedio della nonna molto popolare, consigliato in caso di raffreddore e naso chiuso. Gli oli essenziali più consigliati sono Tea tree oil e olio essenziale di eucalipto. Serviranno 5-10 gocce di olio essenziale di Tea Tree o di eucalipto (o un mix di questi due ingredienti) per una pentola di acqua bollente. Non dimenticare l’asciugamano da posizionare sulla testa mentre si respirano i vapori.

3) Aglio e limone

Un rimedio per il raffreddore tramandato di generazione in generazione richiede di utilizzare quattro semplici ingredienti: uno spicchio d’aglio, il succo di un limone, dell’acqua calda e un cucchiaino di miele. Mescolare il succo del limone che avrete spremuto con lo spicchio d’aglio tritato, il miele e un pochino di acqua calda. Da bere 2 o 3 volte al giorno per tutta la durata dei sintomi.

4) Sciroppo alle cipolle

Questo rimedio viene considerato adatto per il raffreddore accompagnato da tosse. Sfrutta le proprietà antibatteriche e antinfiammatorie della cipolla e la capacità del miele di calmare la tosse. Può aiutare a disciogliere ed eliminare il muco. Si può anche sostituire il miele con lo zucchero di canna integrale.

5) Balsamo per il petto

Un rimedio naturale che prevede di applicare un composto balsamico sul petto per alleviare i sintomi del raffreddore. Serviranno mezza tazza di olio di cocco (corrispondente a 120 ml), 15 gocce di olio essenziale di eucalipto e un contenitore a chiusura ermetica. In alternativa all’olio di cocco (che con le basse temperature si solidifica) si può usare il burro di karitè. Si deve sciogliere a bagnomaria l’olio di cocco o il burro di karitè per poterlo mescolare all’olio essenziale.

6) Borsa dell’acqua calda

Le nonne consigliano spesso di usare la borsa dell’acqua calda quando si ha il raffreddore. Ricordarsi di avvolgere la borsa dell’acqua calda con un telo morbido, ad esempio in flanella. Ci si può sdraiare con la borsa dell’acqua calda posizionata dietro la schiena, oppure appoggiarla sul petto.

7) Sali da bagno per il raffreddore

Se si vogliono provare a preparare dei sali da bagno particolarmente adatti in caso di raffreddore vi serviranno: sali di Epsom (conosciuti anche come sali inglesi) nella quantità di una tazza (che corrisponde a 240 ml), 3 gocce di olio essenziale di eucalipto, 3 gocce di olio essenziale di lavanda, 3 gocce di olio essenziale di menta. Questo rimedio sfrutta l’aromaterapia e le proprietà degli oli essenziali per aiutare a respirare meglio.

8) Gargarismi alla salvia

Se il raffreddore è accompagnato da fastidi alla gola, provare con i gargarismi. Serviranno: 1 tazza (240 ml) di aceto di mele, 4 cucchiai di salvia essiccata o 8 cucchiai di salvia fresca, 1 cucchiaino di sale, 1 tazza (240 ml) d’acqua e 1 barattolo con coperchio almeno da 500 ml. Bisogna portare ad ebollizione l’acqua e preparare un infuso con la salvia. Scolare l’infuso separando il liquido dalla salvia. Lasciare raffreddare e mescolare l’infuso di salvia all’aceto di mele. Conservare in un barattolo ben chiuso in frigorifero fino a una settimana. Fare i gargarismi 2 o 3 volte al giorno.

9) Sciroppo allo zenzero per il raffreddore

Bollire a fuoco lento, per circa 30 minuti, in una tazza di acqua, due cucchiaini di zenzero fresco sminuzzato. Aggiungere 120 grammi di zucchero o miele e cuocere fino a quando il composto si addensa e acquista la consistenza tipica dello sciroppo.

10) Rimedio naturale al limone

Preparare un infuso a base di succo di limone, acqua tiepida, due cucchiaini di zenzero e un cucchiaio di miele: è considerato un vero e proprio toccasana che aiuta a decongestionare le mucose del naso e della gola, permettendo di tornare a respirare facilmente.