Corso operatore Shiatsu

Premessa

Il corso di “Operatore di Shiatsu Professionale” consta di n° 3 Moduli (corrispondenti  a 3 anni di frequenza) per un totale di 650 ore, di cui 200 da frequentarsi nel primo anno e 200 nel secondo e 250 nel terzo.

La nostra scuola ha presentato domanda di affiliazione alla FISIEO (Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori) ed è in attesa di certificazione e quindi gli argomenti trattati nei veri anni seguono il programma proposto dalla FISIEO stessa.

Se sei interessanto alla materia, scopri di più: Shiatsu

Programma FISIEO:

TEORIA TOTALE DI 250 ORE FRONTALI

1- INSEGNAMENTO BASE DEI PARAMETRI GENERALI DI MTC SECONDO I MODELLI INTERPRETATIVI PIÙ  DIFFUSI:

  • L’Essere Umano in rapporto al Microcosmo/Macrocosmo
  • Qi (Ki), Yin/Yang (concetti filosofici fondamentali)
  • I Cinque Movimenti e loro relazioni sistemiche
  • Concetti di meridiano, shu (tsubo) e aree energetiche*
  • Hara
  • Le 6 Energie Celesti (livelli energetici)
  • Le 5 Sostanze con particolare riferimento a Shen/Qi/Jin

 2- INSEGNAMENTO TEORICO DEI MODELLI DI SHIATSU:

Modelli storici

  • modelli storici riferiti principalmente all’attivazione dei punti sui meridiani, utilizzo dei Meridiani tradizionali della MTC e loro punti (shu), con relative caratteristiche e funzioni*.
  • modelli storici riferiti principalmente all’attivazione dei meridiani in toto, utilizzo del percorso dei Meridiani secondo Masunaga, delle aree di valutazione energetica addominale e dorsale, con relative caratteristiche e funzioni
  • modelli storici riferiti principalmente all’attivazione della struttura anatomo-fisiologica (tecnica Namikoshi )

Modelli storici derivati

Modelli derivati che utilizzano i Meridiani di MTC e/o i loro punti + Modelli derivati misti che utilizzano i Meridiani di MTC e/o i loro punti e particolari applicazioni tratte dai modelli generali condivisi di MTC:

  • Teoria dei 5 Movimenti e loro rapporti sistemici
  • Le 6 Energie Celesti
  • Percorso dei meridian tradizionali di MTC
  • Localizzazione, funzioni  (o  fisiologia  energetica),  caratteristiche  degli  shu  e  utilizzo  nel trattamento shiatsu dei principali punti (xue yu shu – tsubo) di ciascun canale.
  • Punti Shu e Mu
  • 4 categorie di valutazione energetica:
  • l’osservazione visiva : guardare – wang zhen
  • l’udito e l’olfatto : ascoltare ed annusare – wen zhen
  • le domande : interrogare – wen zhen
  • esterno (Wai)/Interno (Nei) – Freddo (Han)/Caldo (Ren)
  • Stretching dei Meridiani
  • Teoria del Kyo-Jitsu
  • Significato e utilizzo delle altre 4 regole:
  • Yin/Yang
  • Vuoto (Wu)/Pieno (Shi)

Modelli fondati sulla Macrobiotica

  • Il “non credo”
  • L’Ordine dell’Universo
  • Il principio Unificatore
  • Yin-Yang
  • Il modello spiralico
  • la teoria delle 5 Trasformazioni
  • i 7 livelli di malattia e i 7 livelli di salute
  • i 3 tipi di guarigione
  • le scariche, i depositi, gli accumuli
  • la spirale della creazione
  • la spirale della Spiritualizzazione
  • i 7 livelli di coscienza
  • l’evoluzione biologica
  • la formazione dellle strutture energetiche (i meridiani, gli organi, i punti Yu e i punti Bo)
  • l’alimentazione Yin-Yang
  • la valutazione posturale
  • la valutazione visuale

Modelli derivati che utilizzano i Meridiani Masunaga in toto, la valutazione energetica di Hara, e la teoria Kyo-Jitsu

  • Teoria dei meridiani Masunaga
  • Decorso e funzione dei meridiani Masunaga
  • Teoria del Kyo-Jitsu
  • Aree di Valutazione energetica addominale (Fukushin) e dorsale (Haikoshin) Masunaga.
  • Stretching dei Meridiani nel trattamento e nella valutazione
  • Valutazione attraverso i Meridiani
  • Teoria del Men-Ken – risposta del ricevente al trattamento
  • Principio del sostegno e della bi-manualità
  • Principi di tonificazione e sedazione
  • Ciclo circadiano (spesso chiamato ciclo dell’ameba)
  • Sviluppo dei meridiani in associazione con i tre foglietti embrionali
  • Direzione del trattamento del meridiano
  • Importanza teorico-pratica di hara
  • Esercizi Makko-ho

 3- TEORIA DELLA RACCOLTA DATI:

  • BOSHIN : guardare, osservare
  • BUNSHIN : ascoltare, odorare
  • MUNSHIN : interrogare
  • SETSUSHIN : toccare

4- TEORIA DELL’ORGANIZZAZIONE DEI DATI FINALIZZATA AL TRATTAMENTO:

La teoria dell’impiego dei sistemi di valutazione è funzionale:

  • al singolo trattamento, in relazione ai cambiamenti che si manifestano nell’ambito della seduta a seguito dell’azione dell’operatore.
  • alle sequenze di trattamenti, in relazione ai cambiamenti che si verificano a seguito di un ciclo di sedute (per dello stato  energetico, stile di vita, stato di benessere, ecc.).

L’organizzazione ed elaborazione dei dati raccolti inoltre attiene a:

  • il trattamento determinato dalle condizioni attuali del ricevente,
  • il trattamento determinato tanto dalle condizioni attuali del ricevente che dai dati raccolti nella storia pregressa e nell’evoluzione dei trattamenti stessi.

 Basi di medicina occidentale

  • Elementi di anatomia e fisiologia
  • Anatomia palpatoria – apparato locomotore *
  • Igiene (facoltativo) ( a cura fisieo)
  • Primo soccorso (facoltativo) ( a cura fisieo)
  • Controindicazioni al trattamento

 * Anatomia Palpatoria : Lo studio dell’Anatomia palpatoria è contemporaneo allo studio pratico delle aree di valutazione energetica, dei punti e dei tragitti dei meridiani, poiché tale apprendimento è basato in grande misura anche sull’identificazione dei punti di repere connessi all’apparato osteomuscolare: – Anatomia palpatoria dell’apparato locomotore, – del sistema scheletrico, – del sistema articolare, – del sistema muscolare.

 GESTIONE DELL’ATTIVITA’ PROFESSIONALE

  • Etica e deontologia professionale
  • Gestione della relazione con il cliente
  • Aspetti fiscali ed amministrativi
  • Inquadramento legislativo

PRATICA TOTALE DI 400 ORE FRONTALI + 135 NON FRONTALI a cura dell’allievo

Schema generale:

 TECNICHE, METODI E STRATEGIE DI TRATTAMENTO frontali

  1. TECNICHE PREPARATORIE FONDAMENTALI DELL’OPERATORE frontali
  2. TRATTAMENTI SUPERVISIONATI ED ESAMI DI CASI SPECIFICI frontali
  3. TRATTAMENTI RICEVUTI DA UN OPERATORE PROFESSIONISTA non frontali a cura dell’allievo
  4. TIROCINIO: TRATTAMENTI CERTIFICATI (minimo 120 trattamenti ) non frontali  a cura dell’allievo

Schema dettagliato:

TECNICHE, METODI E STRATEGIE DI TRATTAMENTO

Basi Teoriche della pratica :

Modelli derivati da MTC e misti

  1. Definizioni generali della tecnica Shiatsu
  2. Studio teorico degli strumenti utilizzati per eseguire la pressione shiatsu, loro applicazioni e funzionalità ( pollice, palmo, altro ….)
  3. Studio teorico degli elementi che permettono l’esecuzione della pressione shiatsu (perpendicolarità, uso del peso, uso di Hara) pressione stabile e continua, percezione della risposta, respiro, ritmo, pressione )
  4. Studio teorico della pressione eseguita su punti, aree, zone, meridiani… 5.  Studio teorico delle sequenze pressorie formalizzate dalla Scuola*

Modelli derivati da Masunaga

  1. Definizioni generali della te cnica Shiatsu
  2. Studio teorico degli strumenti utilizzati per eseguire la pressione shiatsu, loro applicazioni e funzionalità ( pollice, palmo, gomiti, ginocchia, stretching, bimanualità e suo significato….)
  3. Studio teorico degli elementi che permettono l’esecuzione della pressione s hiatsu (perpendicolarità, uso del peso, uso di Hara, pressione stabile e continua, percezione della risposta, respiro, ritmo, pressione, sostegno, altro..)
  4. Studio teorico della pressione eseguita su punti, aree, zone, meridiani…
  5. Studio teorico delle Sequenze pressorie formalizzate dalla Scuola*

PRATICA SHIATSU  :

  • Raccolta dati e valutazione energetica, aspetto pratico (Appendice 1 )
  • Tecniche di trattamento:
  • Studio pratico degli strumenti utilizzati per eseguire la pressione shiatsu, loro applicazioni e funzionalità (pollice, palmo, dita, gomiti*, ginocchia*, altro ….)
  • Studio pratico degli elementi che permettono l’esecuzione della pressione shiatsu (perpendicolarità, uso del peso, uso di Hara, pressione stabile e continua , percezione della risposta, respiro, ritmo, pressione erogata.
  • Studio pratico della pressione eseguita su punti, aree di valutazione energetica, zone, meridiani… Lavoro su hara
  • Rotazioni e stiramenti
  • Gestione strategica di un ciclo di sedute
  • Studio pratico delle s equenze pressorie formalizzate dalla Scuola
  • Tecniche ed indicazioni specifiche per il trattamento di categorie particolari (bambini, anziani, donne in gravidanza, ecc.) .
  • Applicazione delle tecniche acquisite n elle quattro posizioni standard: laterale, prona, supina e seduta

*facoltativo per i Modelli derivati misti

Appendice 1 :

Boshin
Guardare – osservare:  valutazione attraverso l’osservazione visiva
Bunshin
ascoltare, odorare: valutazione attraverso l’udito e l’olfatto
Monshin
interrogare: valutazione attraverso le domande
Setsushin
toccare: valutazione con la palpazione e la pressione

 

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Completa il formulario sottostante, verrai ricontattato il prima possibile.

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo Cognome

La tua email

Il tuo numero di telefono (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio